seminario di

Danza sensibile®

con campane tibetane e gong suonati dal vivo e ecstastic dance finale.

SABATO 4 FEBBRAIO 2023 – DALLE 14 ALLE 21:30

COS’E’ LA DANZA SENSIBILE? Pratica somatica che attraverso il movimento consapevole conduce ad una maggiore
conoscenza di sé, del proprio corpo, delle proprie percezioni ed emozioni. Unisce tecniche di danza, contatto ed ascolto sottile
osteopatico per favorire il benessere e danzare la propria unicità.

COSA SONO LE CAMPANE TIBETANE E I GONG? Degli strumenti sonori che producono il suono OM che, secondo
l’induismo, ha creato tutto l’universo. Il suono è uno dei modi più potenti per attivare e variare il proprio stato psico-fisico. Il
suono prodotto porta beneficio a livello psicologico, fisico ed emotivo.

COS’E’ L’ECSTASTIC DANCE? Una forma di danza in cui i partecipanti, senza la necessità di seguire passi specifici, si
abbandonano al ritmo e si muovono liberamente secondo il ritmo della musica. Grazie a questa pratica si possono percepire
stati profondi di benessere, arrivando anche ad una sensazione di estasi e allineamento: Spirito, Mente e Corpo

claudio micalizzi suona le campane tibetane

Danza sensibile®
Pratiche performative

Campane Tibetane
Gong

Ecstatic dance

Aperitivo

Il seminario prevede tre fasi:
1. la prima dedicata alla cura del sé, al benessere e alla relazione attraverso pratiche individuali e di
gruppo
2. la seconda dedicata alla creatività e alla ricerca coreografica
3. la terza dedicata ad una sessione di ectastic dance
La musica live sarà nella prima e nella seconda parte.

INFO/ISCRIZIONI:
marco.danzasensibile@gmail.com
340 49 85 957

Conduttore del seminario
marco intraia Danza sensibile

  Marco  Intraia

Attore/autore/performer ed insegnante di danza sensibile®

Musicista
claudio micalizzi campane tibetane gong shiatsu makeshi

Claudio Micalizzi

Insegnante di Shiatsu e master in sound healing

Ectastic dance dj
martina-bruno Ecstatic dance

 Martina Bruno

 Project manager per     eventi arte e spiritualità

Un seminario per ritornare profondamente al corpo e a se stessi, esplorare i propri limiti e la propria unicità, lasciare fluire le emozioni dentro e fuori dal corpo al fine di orientarsi verso il benessere psico-fisico e spirituale, approcciandosi alla danza come un momento gioioso di rinascita e di festa.
Attraverso pratiche di sensibilizzazione, ascolto e contatto orientate al benessere e alla cura ed accompagnati dai suoni magici delle campane tibetane e de gong spazzeremo via le tensioni fisiche ei cattivi pensieri, faremo emergere la calma e il movimento autentico. Nella seconda parte ci sarà un momento intimo di scrittura e verranno proposte pratiche provenienti dalla danza contemporanea per affinare reattività e divertimento nella dinamica del movimento.Giocheremo con le emozioni che, come spiriti guida, fanno sì che intenzione, ritmo e forme emergano organicamente. Scopriremo i nostri colori emotivi privilegiati e come, ognuno di essi, riverbera nell’espressione del movimento nello spazio. Affineremo pratiche del guardare e del lasciarsi guardare, contemplando la danza dell’altro come un fuoco che vibra, come un paesaggio che scorre dal finestrino del treno. Lasceremo libero il contagio per far esplodere un rituale finale collettivo in un rituale di Ectatic dance.